Tenerife: il paradiso che non ti aspetti

Uno dei più bei regali che ho ricevuto nel corso della mia vita è stato proprio un viaggio. Chi l’avrebbe mai pensato, in un blog di questo tipo? 😉 Questa volta però, non si tratta di un viaggio qualsiasi. Non uno a caso. Un viaggio con la V maiuscola. Tenerife è l’isola che non ti aspetti.

Ho iniziato a sognare Tenerife alcuni anni fa. Una delle cose che mi ha affascinato mentre studiavo l’isola, è stata l’infinita possibilità di scegliere quale attività svolgere. Io amo scoprire, vedere, conoscere, perdermi senza ritrovarmi, e poi continuare a perdermi all’infinito. Adoro i ristorantini locali, le persone col sorriso sul volto dalle quali impari sempre qualcosa di più. Tenerife è questo e molto di altro.

 

Niente avrebbe potuto prepararmi a ciò che avrei trovato a Tenerife.

A Tenerife la gente vive lentamente. E’ davvero assurdo pensare che a sole quattro ore d’aereo da qui, le persone possano sorprenderti così tanto. La gente sorride, vive felice , rispetta il traffico e le macchine si fermano ad ogni passaggio pedonale.

Tenerife è l’isola sospesa nel tempo, generazioni di individui di etnie diverse si susseguono, vivendo nel rispetto reciproco. Sembra quasi non esistano problemi, sorridono tutti. Tenerife è un’orgia di sorrisi.

Non è possibile andarsene dall’isola senza sentirne la mancanza.

 

Tenerife è l’isola dei paesaggi

Paesaggi meravigliosi rapiscono gli occhi, coltivazioni di platani costeggiano le strade e boschi verdeggianti rendono il luogo incantato. Tenerife è l’isola dei microclimi e della biodiversità. L’isola, essendo molto piccola è facile da visitare, ma i paesaggi a cui gli occhi assistono tolgono il respiro.

Cominciamo da lui. L’oceano. Quando ci siamo conosciuti ci siamo piaciuti subito. Ci siamo incontrati un po’  “per sbaglio” in realtà. È comparso all’improvviso dietro un’ infinita serie di montagne imponenti, a picco, sembra quasi ti stiano cadendo addosso. Ecco, proprio lì, si trova il profondo blu.

Mi ha sempre affascinato. La sua forza, le onde che sbattono sugli scogli sembrano quasi voler ricordare che li, nell’oceano, sei solo un ospite. L’oceano esige rispetto. La vita lo esige e l’oceano è un contenitore di anime. Anime timide che si nascondono agli occhi di chi da così poco valore alla vita.

 

 

La sabbia nera è come un magnete. La guardi, la tocchi, la continui a guardare e poi la tocchi ancora, non ne hai mai abbastanza, gli occhi non sono mai sazi.

Nonostante l’isola sia molto turistica -in particolar modo il sud- le spiagge sono curate, e la sabbia nera qui è la vera protagonista. Tenerife è un’isola vulcanica, la sua vetta più alta è il Teide – il quale si può vedere con facilità anche dall’aereo. La sabbia nera trasuda una storia geologica senza confini, si percepisce sulla pelle che l’isola è in continuo mutamento.

 

Tenerife è anche l’isola delle leggende

Di leggende è pieno il mondo, vere o false alla fine poco importa, il mistero rende sempre un luogo più affascinante. Nel mio viaggio a Tenerife sono venuta a conoscenza di alcune leggende davvero curiose che hanno reso il viaggio ancora più interessante.

L’isola fantasma

L’arcipelago delle isole canarie è composto da sette isole maggiori. Si narra che nei giorni di bassa marea dalla punta del vulcano Teide si possa vedere l’isola fantasma – considerata l’ottava isola dell’arcipelago. La leggenda vuole che l’isola sia in realtà il riflesso sul mare del vulcano stesso, il quale, in un giorno senza nuvole, si riflette creando un’ombra da molti ritenuta una vera e propria isola, l’isola di San Borondón.

Un’altra leggenda legata all’isola, narra che questa sia in realtà stata scoperta da un monaco, San Brandon, il quale si convinse di aver trovato il paradiso terrestre, descrivendo l’isola come un mare di sabbia nera con alberi ricchi di frutti. A quale delle due credere?

Avvistamenti Ufo

Una cosa che davvero mi ha sorpreso è stato scoprire come l’isola di Tenerife sia considerata dagli appassionati del genere un luogo mitico. Non solo è stata citata in molti studi scientifici al riguardo, ma si racconta che sull’isola si verifichino moltissimi avvistamenti Ufo. Le stesse persone che mi hanno portata a conoscenza di queste leggende, mi hanno assicurato di aver assistito a diversi avvistamenti così intensi da stravolgere le loro credenze al riguardo. E’ proprio il caso di dire: vedere, per credere 😉

 

Tenerife è l’isola della vita

L’isola della vita? Certo che si! E non mi riferisco alla quantità di locali notturni o di turisti che popolano le spiagge d’estate. L’isola è ricca di biodiversità. Sebbene il paesaggio sia a tratti inospitale, la vita presente nell’acqua e nei cieli colma la mancanza di fauna e colma anche il cuore.  Pappagalli dal verde sgargiante volano liberi nei cieli dei parchi mimetizzandosi con le fronde degli alberi. Delfini, balenottere e tartarughe marine popolano l’oceano e si possono avvistare da imbarcazioni apposite – esperienza consigliatissima di cui parlerò in un altro post.

 

 

Perché amo cosi tanto Tenerife? Semplice. Tenerife ha per me un significato personale importante: simboleggia l’inizio di un nuovo  tutto e la fine di ciò che è stato. Un ponte sospeso tra il vecchio e il nuovo.

Voi ci siete mai stati a Tenerife?

 

 

 

 

2 pensieri riguardo “Tenerife: il paradiso che non ti aspetti

  • 21 aprile 2017 in 12:35
    Permalink

    Non ci sono mai stata ma adesso mi hai incuriosito tantissimo! Pensavo fosse solo mare bello e niente più. Ci farò un pensierino 😉
    PS. Come al solito, adoro come scrivi.

    Risposta
    • 25 aprile 2017 in 13:53
      Permalink

      Te la consiglio proprio, io ne sono rimasta affascinata! E’ una sorpresa continua e i tramonti sono meravigliosi

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *